CALDAIE E DETRAZIONI FISCALI PER L’ANNO 2015 A TORINO

Gli incentivi statali destinati a coloro i quali decidono di sostituire la vecchia caldaia con una di ultima generazione il cui impatto ambientale è di gran lunga inferiore, sono previsti anche per l’anno ora in corso.

E’ stata infatti stabilita dalla Legge n.190 del 23 dicembre 2014, fino al 31 dicembre 2015 la detrazione del 50% dell’importo ( il cui limite massimo è di € 30.000). L’importo rimborsato viene recapitato all’utente in 10 rate, ovvero in 10 dichiarazioni di reddito.

caldaie detrazioni fiscali torino

caldaie detrazioni fiscali torino

Il comune di Torino, appartenendo alla fascia climatica E, inoltre usufruisce di ulteriori agevolazioni anche per gli impianti di riscaldamento o condizionamento a pompa di calore reversibile, potendo ricavare fino a €4.800,00 in due anni.

Per usufruire delle suddette agevolazioni e dunque rientrare nelle detrazioni per riqualificazione energetica, è necessario  consegnare all’Enea la scheda informativa denominata Allegato E, compilabile dall’utente, attestante l’intervento effettuato e per la cui compilazione si può consultare anche la FAQ n. 56 dell’ENEA.

Trattandosi di detrazioni dalla percentuale regressiva nel tempo, è consigliabile effettuare questo genere di ristrutturazioni entro l’anno in corso, in modo da usufruire ancora delle agevolazioni del 50%.

Sostituire la nostra vecchia caldaia, magari con una a condensazione, ridurrà sia l’impatto ambientale che le spese sostenute per riscaldare il nostro appartamento o il nostro posto di lavoro.