Cilindro Europeo pro e contro

Il cilindro europeo non è altro che quel congegno collegato alla serratura che determina l’apertura o la chiusura di un serramento, qualora ne fosse previsto l’utilizzo. Sul mercato ve ne sono diversi tipi, ma in linea di massima il sistema base è composto da un sistema a molle e pistoncini che vengono azionati tramite chiave che consente lo sblocco della serratura, a Torino contatta Fabbro Torino. Sono in molti quelli che sostengono che le serrature a cilindro europeo rappresentino l’evoluzione di quelle a doppia mappa. E’ vero. Sono decisamente più sicure. Quali sono i pro e i contro del Cilindro Europeo?

Vediamoli insieme in rapida carrellata.

PRO CILINDRO EUROPEO

  • Dato che i cilindri europei si contraddistinguono per dimensioni uguali, la sostituzione è semplicissima. Dotare la porta d’ingresso di un cilindro europeo migliore che garantisca i massimi standard in tema di sicurezza sarà un’azione immediata
  • Ingombro della chiave ridotto
  • Masterizzazione: è possibile aprire con una solo chiave la porta di casa, la cassetta postale, la cassaforte, il lucchetto della serranda, ecc.
  • Sul mercato si trovano diversi tipi di cilindri europei. I costi sono differenti a seconda del livello di sicurezza. I prezzi vanno da 12 a 400 euro. La discriminante è il livello di sicurezza offerto. Quelli di ultima generazione sono muniti di perni anti-sondaggio e barra centrale anti strappo. Inoltre, il loro rotore è dotato di protezione anti trapano. In questo modo, gli attacchi a forza bruta di vandali e topi d’appartamento non sortiscono effetti. Sul mercato, inoltre, si trovano una caterva di soluzioni personalizzabili per misure e per varianti: presenza o assenza di pomolo interno, chiave codificata da un solo lato o da tutti e due i lati, apertura effettuabile anche se a lato è stata inserita una chiave.
  • Chiavi non duplicabili presso le ferramenta tradizionali: i duplicati possono essere chiesti solo presso i centri autorizzati dall’azienda produttrice. Occorre esibire la tessera codificata e il certificato di vendita.

Dopo aver visto i pro Cilindro Europeo, passiamo ai punti di debolezza.

LEGGI ANCHE PERCHè PROTEGGERE LA CASA COL CILINDRO EUROPEO

CONTRO CILINDRO EUROPEO

Il Cilindro Europeo, pur assicurando un elevato livello di sicurezza, da solo non garantisce al 100% l’inviolabilità della porta di casa. Tutto questo perché le moderne tecniche dei topi d’appartamento permettono di aggirarlo. Nello specifico, ci si riferisce al key bumping, all’estrazione forzata e alla pongata.

Nel dettaglio:

  • Key Bumping: è una tecnica di tipo “non distruttivo”, basata sul ricorso di una chiave ad urto, appositamente limata, che viene inserita all’interno della serratura e utilizzata a mo’ di tensore con l’intento di sfruttare la forza d’urto per far alzare i pistoni superiori oltre la linea di apertura e di far scattare la serratura, determinando l’apertura della porta d’ingresso. Il metodo del key Bumping è una vera e propria seccatura quando ci si rapporta con le compagnie assicurative, a seguito del furto. Dato che non vi sono tracce di scasso, dimostrare il furto è cosa complessa. Ottenere il rimborso di tutti i danni è utopia, visto che l’assicurazione si difende, sostenendo che lo sventurato di turno ha dimenticato la porta di casa aperta. Ci si può difendere dal key bumping? Sì. Sul mercato vi sono una miriade di cilindri, noti come cilindri anti bumping che attraverso molli speciali interni assicurano l’immunità della serratura. Il merito è anche dei materiali di costruzione. Il prezzo, però, è più alto rispetto alla media dei cilindri a profilo europeo.
  • Estrazione forzata: l’azione basata sullo strappo verte sull’avvitamento di una vite ad alta resistenza nella feritoia d’ingresso del cilindro europeo. I ladri ricorrono poi ad una campana che mette in trazione la vite. Risultato finale è che il cilindro europeo viene strappato via.
  • Pongata: è un’altra tecnica distruttiva, dove il cilindro viene spezzato letteralmente in due. I ladri utilizzano un arnese noto come Lock Cracker, costituito da un manico e da una morsa che ha la forma del cilindro europeo. Una volta serrata la morsa sulla sporgenza del cilindro, lo si spezza, facendo leva col manico. Ci si può difendere contro le tecniche distruttive? Sì. Occorre ricorrere ai defender, essenziali per via della loro azione anti strappo, anti shock e anti trapano. Contro il tubo, sul mercato vi sono appositi defender contraddistinti dalla presenza di mostrine anti tubo.

Ora, hai una panoramica decisamente più chiara dei pro e contro cilindro europeo. Per avere una sicurezza massima sulla propria porta d’ingresso, noi di Handyman ti invitiamo a far affidamento su serrature di ultima generazione con cilindro europeo, supporto anti bumping, defender anti shock e trappola. Così, anche a fronte di estrazione forzata del cilindro, la serratura va in blocco e i ladri non possono aprirle la porta di casa.

Il team Handyman a Torino e provincia è leader in materia di fornitura di cilindri europei: Evva, Iseo, Securemme, Corni, Viro, Kaba, Keso, Corbin, Mottura, Tesa, AGB, Yale e Mul-T-Lock i brand più blasonati trattati da noi!

Vuoi saperne di più? Contattaci al numero in sovra impressione!