Come proteggere la casa dall’umidità

Gli esperti sostengono che il livello medio di umidità dell’appartamento dovrebbe attestarsi tra il 45% e il 55%. Oltrepassata questa soglia, possono esserci disagi: nello specifico, ad un basso livello di umidità corrisponde un’aria troppo secca, mentre ad un innalzamento del livello di umidità comporta l’eccessiva presenza di muffa sulle pareti. Inoltre, possono subentrare disturbi di salute per le persone. Controllare il livello di umidità dell’appartamento è fondamentale, così come proteggere la casa dall’umidità: i primo luogo, occorre trovare la fonte di umidità; in seguito, bisogna rimuovere il suo eccesso.

In altre circostanze, l’umidità può essere causata dalla ventilazione scarsa: finestre e porte chiuse ostruiscono l’afflusso dell’aria nelle quattro mura domestiche.

umidità-casa
Vi sono poi azioni domestiche che comportano un aumento del livello di umidità: cucinare, stirare, lavare i piatti può portare il livello di umidità all’80% o addirittura al 90%. Occhio alle docce calde, specie se i bagni sono di dimensioni contenute e non vi sono finestre: c’è maggiore esposizione all’umidità e alla formazione di muffa nera sul silicone che funge da guarnizione alla vasca e di muffa verde dietro l’armadio. Spesso la crescita della muffa è accompagnata da odori sgradevoli. Rimuovere la muffa e l’umidità è assai complesso: il più delle volte occorre ridipingere la parete. La muffa, infatti, penetra così profondamente i muri che eliminarla è assai complesso.

Per proteggere la casa dall’umidità, non occorrono spese fuori portata: basta ricorrere ad un’opera di impermeabilizzazione, metodo basato sulla copertura con una resina a base di polimeri poliuretanici. Il diretto interessato può stendere a freddo questa resina e rivestire la pavimentazione danneggiata. Prima di tutto, bisogna pulire la pavimentazione la superficie deteriorata, poi stuccare e far asciugare.
Sempre in riferimento a come proteggere la casa dall’umidità, occorre pensare ad un valido sistema di ventilazione e a come aerare i locali. Un ruolo cruciale su questo aspetto lo ricoprono i deumidificatori domestici, specie nei locali come il bagno o il garage. Di solito, i deumidificatori moderni sono di dimensioni contenuti ed in linea con il design dei locali. Alcuni sono muniti di lampade UV, atte ad eliminare i batteri e ad assorbire i cattivi odori grazie all’apposito filtro a carbone.
Per concludere, occorre tenere il livello d’umidità giusto per evitare lo sviluppo delle muffe.