RISCALDARE CASA RISPARMIANDO

Termocamino a legna o Stufa a pellet?

Negli ultimi anni, la visione di un mondo più green e l’esigenza di contenere i costi di riscaldamento degli ambienti domestici, hanno portato a un radicale cambio di rotta sul tema del riscaldamento domestico.

Fra tutti si sono distinti due sistemi che seppur antichi, grazie alle nuove tecnologie, stanno vivendo una seconda giovinezza; parliamo di termocamini a legna e stufe alimentate a pellet.

Se stiamo quindi progettando di ampliare o realizzare un sistema di riscaldamento per la nostra casa probabilmente ci imbatteremo nel dilemma: meglio il camino o la stufa?

Con questa guida cercheremo di fugare ogni dubbio.

Va tenuto in considerazione che prima di orientarsi su una scelta piuttosto che un’altra, bisogna valutare le reali necessità e gli aspetti tecnico costruttivi.

 

I termocamini a legna

 

L’installazione di un termocamino, in alternativa al tradizionale caminetto, è una scelta vantaggiosa, economica ed ecologica: recuperando l’energia termica della legna bruciata, possono essere riscaldati vasti ambienti, utilizzando i normali impianti di distribuzione senza ulteriori opere murarie, e durante il suo funzionamento sarà prodotta una notevole quantità di acqua calda.

I termocamini, frutto di una costante ricerca di tecnologie sempre all’avanguardia, offrono l’opportunità di vivere il progresso senza rinunciare al fascino della tradizione di scaldarsi al calore del fuoco, con una maggiore sicurezza, senza preoccupazioni, abbinandolo alla moderna necessità di alto rendimento energetico e bassi costi. Il termocamino esternamente conserva l’aspetto del camino tradizionale, tranne che per la presenza dell’anta  in vetroceramica che chiude il focolare, dotata di un’apertura a saliscendi. L’anta in vetroceramica, oltre a ottimizzare il rendimento, è anche un elemento di sicurezza, poiché isola la fiamma dal locale e non permette al fumo di uscire.

I termocamini funzionano ad aria umidificata, ad acqua o a sistema misto e riescono a scaldare un’intera abitazione, anche su più livelli. Nel primo caso diffondono l’aria calda umidificata attraverso un sistema a canalizzazione che termina in una serie di bocchettoni che possono essere predisposti anche in tutti gli ambienti della casa. Quelli ad acqua, invece, possono scaldare sia l’acqua dei radiatori sia quella sanitaria. Si collegano direttamente all’impianto di riscaldamento con radiatori, termoconvettori o a tubi radianti e sono in grado di portare l’acqua nella caldaia a temperature elevate e in tempi molto brevi. Il termocamino è facile da usare in quanto non è necessaria alcuna esperienza. Lo si può caricare di legna come si desidera e innescare la fiamma dove capita, funzionerà sempre bene. Una volta caricato e innescata la fiamma generalmente non è più necessaria la presenza di una persona. La legna brucerà in modo lento e costante fino al suo completo esaurimento.

Termocamini a Legna

Termocamini a Legna

 

Stufe a pellet

 

Le stufe a pellet sono nate in Canada non molti anni fa e si sono diffuse in tutto il mondo. Con l’aiuto di componenti elettronici sono diventate via via molto affidabili, performanti e automatiche.

Il pellet è un materiale ecologico e viene prodotto dagli scarti del legno. Questo si presenta come piccoli cilindri di legno essiccato e pressato. Viene quindi classificato come combustibile vegetale e le sue dimensioni e la sua composizione “quasi fluida” ne rende facile il trasporto e il suo utilizzo.

Il rendimento delle stufe a pellet è in media del 90% e il costo è molto accessibile.

Naturalmente migliore è la qualità del pellet e maggiore sarà il rendimento e le prestazioni durante il riscaldamento.

La potenza di questo tipo di stufe le rende capaci di riscaldare locali di qualsiasi dimensione. Generalmente una stufa di 12Kw può riscaldare un locale fino a 100 mq.

Il calore prodotto dalla combustione fuoriesce dalla stufa e se si tratta di una termostufa viene sfruttato per riscaldare uno scambiatore di acqua sanitaria collegato all’impianto termico di tutto il locale.

Tutto il meccanismo viene controllato da una componente elettronica e alcuni sensori e sonde interne che regolano il flusso dell’aria e la combustione in modo da ottimizzare le prestazioni e il rendimento, renderle sicure e affidabili nel tempo.

Stufe a Pellet

Stufe a Pellet

 

Entrambe le soluzioni presentano enormi vantaggi in termini di risparmio economico e resa energetica, quindi la scelta su una delle due soluzioni è di carattere meramente pratico ed estetico in quanto il termocamino a legna, richiede la presenza nell’abitazione di uno spazio da dedicare allo stoccaggio dei ciocchi di legname, a differenza della stufa, in quanto i pellet sono venduti in confezioni da 12 / 15 kg che richiedono pochi sforzi di trasporto e il minimo ingombro.