TIPI DI CALDAIE, QUALE SCEGLIERE?

Prima di acquistare una nuova caldaia è fondamentale prendere in considerazione una serie di aspetti base al fine di acquistare la caldaia che più risponde alle nostre esigenze.

Prima di vedere nel dettaglio i principali consigli pratici è doveroso puntualizzare che uno degli elementi imprescindibili da verificare è la presenza della certificazione CE sulla caldaia che intendiamo comprare.

In primo luogo è importante puntualizzare l’uso che ne dobbiamo fare, stabilendo se la caldaia dovrà produrre sia il riscaldamento che l’acqua calda o solo uno dei due elementi.

tipi di caldaie modelli

tipi di caldaie modelli

Dopo l’uso consideriamo l’estensione dell’ambiente che dovrà riscaldare al fine di capire quale potenza dovrà avere la caldaia che fa al caso nostro e se dovrà essere installata in un luogo esterno o interno.

Per gli ambienti esterni è infatti indicata la caldaia a camera aperta, invece per gli interni quella a camera stagna.

Avendo valutato gli elementi basilari possiamo passare a considerare le differenti tipologie di caldaie peresenti sul mercato.

Le caldaie si distinguono in :

  • caldaie murali o pensili, le più diffuse sono quelle a camera stagna con tiraggio forzato, adatte agli ambienti domestici
  • caldaie a basamento, generalmente molto più ingombranti delle prime, presenti sia a camera aperta che a camera stagna
  • caldaie a biocombustibili solidi ( pellet o biomasse legnose) che garantiscono un basso impatto ambientale. Le più moderne sono anche controllabili a distanza.
  • caldaie a premiscelazione in cui la combustione è caratterizzata da un perfetto bilanciamento tra aria e metano

Un’ulteriore classificazione divide le caldaie per efficienza energetica in 4 classi differenti in genere indicate con “stelle”. Le caldaie aventi 4 stelle garantiscono un maggiore risparmio energetico.

La loro installazione può inoltre essere : fissa, semifissa, locomobile o locomotiva.